I quartieri a luci rosse a Roma

Consigli

“A poche ore di aereo troviamo paesi dove la prostituzione è una professione come un’altra, quartieri a luci rosse regolamentati non solo dalla legge, ma anche dalle semplici regole di igiene e difesa della salute.”

A Roma non esiste un quartiere a luci rosse dove la prostituzione è libera e tollerata. Come sappiamo, in molte capitali d’Europa, come ad esempio Amsterdam, Parigi e Bruxelles la prostituzione, oltre ad essere tollerata, è anche regolamentata e tassata.

Ciò che fa la differenza tra questi paesi e l’Italia, è la legislazione che in questi paesi ha permesso la regolamentazione, e dove le prostitute pagano le tasse e non vengono sfruttate in quanto delle vere e proprie libere professioniste, con tanto di partita iva ed iscrizione alla camera di commercio.

Uno sguardo ai quartieri a luce rosse più belli d’Europa

ZURIGO: Molto interessanti ed unici nel loro genere, si chiamano “sex box” e si trovano a Zurigo, sono parcheggi aperti dove entrare con l’automobile e scegliere una ragazza per poi appartarsi in questo immenso garage.

AMSTERDAM: una delle principali attrazioni in Olanda è il quartiere a luci rosse denominato “De Wallen”. In questo quartieri esistono piccoli appartamenti abitati da prostitute che esercitano questa professione mettendo in vendita il loro corpo in una illuminata vetrina.

PARIGI: il quartiere più famoso è South Pigalle, la via del peccato e dell’intramontabile Moulin Rouge.

KARAKOY: si trova a Istanbul, e la strada di riferimento e si chiama Zürafa Sokak, non ci sono vetrine ma la prostituzione, tollerata ma non regolamentata, è esercitata nelle case.

AMBURGO: si trova in Germania nel famoso quartiere di Sankt Pauli, una zona dedicata esclusivamente ai locali a luci rosse. In questo quartiere non mancano i sex shop.

ANVERSA: si trova in Belgio, è un quartiere a luci rosse dove le prostitute si trovano in vetrine illuminate

Cosa è tollerato nella capitale

Come sappiamo la prostituzione a Roma non è tollerata ne tanto meno regolamentata, ma è un dato di fatto, esiste ed è sotto l’occhio di ognuno di noi.

“In questo viaggio nella capitale vogliamo soffermarci nella zona dell’Eur.”

Come tutti sanno il Fungo è la zona della prostituzione maschile, mentre la scalinata della basilica di San Paolo troviamo le lucciole e in via dell’Architettura gli scambisti.

Da poco all’Eur si è affacciata l’ultima novità, il sexy shop elettronico. Un distributore automatico di materiale hard che parte dalla distribuzione di accessori per il divertimento di lei, lui o di coppia, fino ad arrivare ai porno dvd.

L’idea è stata quella di affiancare ad una zona ad alta densità di prostituzione sia diurna che notturna, un mezzo, quello di un distributore automatico, per attirare ancora di più i frequentatori del sesso.

I distributori automatici dell’amore a Roma

Si chiamano “love machine” e sono in funzione 24 ore su 24. Lo potete trovare in via dell’Aeronautica, ed è facilmente visibile attraverso luci che lampeggiano a intermittenza con la scritta “love love love”.

Il distributore è vietato ai minori e per accedere ai prodotti occorre una tessera sanitaria in modo da codificare la propria età anagrafica. Una volta accertata la vostra età si spalancheranno le porte dell’eden e scegliere ciò che si preferisce.

Non solo porno, anche oggettistica divertente. Due ampie vetrine da cui si intravedono due manichini con lingerie e oggettistica da 50 sfumature di grigio. Non mancano prodotti per massaggi, tutto all’insegna della trasgressione.

“Falli di plastica, dvd porno, bambole gonfiabili, vagine di gomma ecc …“

Diciamo che questo negozio non passa proprio inosservato, in molti hanno notato questa novità, in quanto la strada è notevolmente trafficata, e più di qualcuno non ha gradito l’apertura di questo nuovo servizio.

Il distributore automatico del sesso ha occupato gli spazi di un ex negozio di profumi. All’interno lo spazio è di circa 50 mq e i clienti entrano favorevolmente anche spinti dalla curiosità e dalla discrezione e del rispetto della privacy.

In vendita non solo giochi erotici, lingerie, cosmetici da massaggio, e scherzi per adii al nubilato e celibato.

E’ fuori di dubbio che il sexy shop automatico si discosta dal classico negozio del porno, non è volgare e chi desidera cercare qualcosa di hot, può comprarlo in totale anonimato.

L’Eur a Roma è la zona della prostituzione

Il municipio XII è il terreno più fertile per il sesso libero. L’Eur rappresenta la più variegata offerta per la prostituzione. Se state cercando dolce compagnia, l’Eur è la vostra zona. Qualunque sia il vostro gusto, all’Eur ce ne per tutti.

Se state cercando un trans potete farvi un giro intorno al Fungo e non importa a che ora, sono sempre li a qualsiasi ora del giorno e della notte. Se state cercando una ragazza, noterete camper fermi al bordo della Cristoforo Colombo per accogliere i clienti, invece se volete andare sul sicuro vi consigliamo di andare davanti alla sede di Confindustria in via dell’Astronomia, o vicino alla Basilica di San Paolo, in Viale Tupini e in Piazzale dell’Archivio di Stato.