Il Footjob

Footjob

Oggi vi parleremo di feticismo e più in particolare della masturbazione fatta con l’ausilio dei piedi femminili.

Molti uomini sono attirati da questa pratica e li considerano meglio delle mani, ecco il termine “footjob“, se provate a fare una ricerca online troverete moltissime guide che spiegano le varie tecniche dell’accarezzare il pene con i piedi.

Esiste la tecnica dell’arco, quella con il quale si solletica la pianta, quello dello strusciamento utilizzando un lubrificante oppure lo sfregamento dei collant sulla punta denominato “glans massage” e molti altri.

Potete trovare anche moltissimi consigli da parte di footjobber esperti, il fatto di non premere troppo sul pene oppure quello di cambiare la presa, il fatto di utilizzare i piedi di taglio fino ad arrivare al “retrofootjob” dove la partner si stende di pancia con le ginocchia sollevate ed in questo caso è l’uomo che opera.

Ci sono anche delle tecniche che comprendono la fellatio, molto difficile da fare a meno che non state assieme ad una vera e propria contorsionista.

Lo si può fare in qualsiasi occasione ovviamente dovrete prestare particolare attenzione all’igiene dato che i piedi comunque sono un ricettacolo di parecchi batteri e funghi e se il partner ha delle micro lesioni l’infezione è dietro l’angolo.

E’ una pratica molto utilizzata ed anche molto faticosa, specialmente se vi trovate a massaggiare un pene di grosse dimensioni ma comunque al giorno d’oggi va molto di moda.

Il footjob può essere chiamato anche foot craving o foot frenzy, è un vero e proprio lavoro “fatto con i piedi”, che a leggerlo così sembra che venga fatto male e non ispira molto ma vi possiamo assicurare che non è proprio così, anzi e tutti i praticanti la definiscono una cosa molto eccitante che fa raggiungere orgasmi molto intensi.

Il retifismo o feticismo dei piedi femminili è un gergo che possiamo trovare all’interno del dizionario di psicologia e prende il nome dallo scrittore francese Rètif de la Bretone che fu il primo a parlare di questo, chiamiamolo, comportamento sessuale dove la scarpa ed il piede venivano paragonati all’organo sessuale.

Anche se rientrate in quella categoria che non considera questa pratica eccitante, noi consigliamo di provarla almeno una volta, giusto per vedere che effetto vi fa, molti non erano propensi alla cosa ma quando l’hanno provata ne sono rimasti colpiti a tal punto da introdurla all’interno dei loro preliminari di coppia.